Servizi

Domande frequenti sulla desensibilizzazione

Domande frequenti sulla desensibilizzazione

Esistono diverse opzioni per il trattamento di un'allergia. A volte, tuttavia, la sola ricerca di metodi per contrastare i disturbi allergici sembra essere un compito praticamente impossibile.

Se vi sentite in qualche modo sopraffatti da tutte le informazioni disponibili oggi online, qui abbiamo riassunto alcune delle domande più frequenti e le risposte appropriate riguardanti le singole opzioni di trattamento. Fatevi un quadro generale con le nostre FAQ ed esaminate eventuali ulteriori domande con il vostro medico.

Cogliete l'occasione per tenere sotto controllo la vostra allergia e trovate qui il medico specialista più vicino a voi.

La maggior parte delle persone inizia un trattamento di desensibilizzazione in autunno per poter affrontare meglio l'allergia ai pollini degli alberi o delle graminacee già nella successiva stagione pollinica. Fissate subito un appuntamento con il vostro medico per valutare se la desensibilizzazione può essere un'opzione indicata anche per il vostro caso.

Qual è il trattamento migliore per il mio caso?

Esistono diverse opzioni di trattamento di un'allergia: gli antistaminici, i decongestionanti, gli spray e le gocce a base di steroidi, che sono tra le forme sintomatiche di trattamento, e la desensibilizzazione, conosciuta anche negli ambienti specialistici come immunoterapia specifica (SIT), che tratta la causa dell'allergia.

La differenza principale risiede nel fatto che il trattamento sintomatico fornisce un rapido ma breve sollievo dei sintomi, mentre la desensibilizzazione affronta la causa della vostra allergia: allena il vostro sistema immunitario a non reagire all'allergene responsabile dei vostri disturbi allergici, ma non procura un sollievo immediato dei sintomi.

La desensibilizzazione può funzionare nel mio caso?

Per chiarire questo aspetto, è necessario che vi rivolgiate al vostro medico o ad un allergologo, che possono stabilire se la desensibilizzazione è un'opzione adatta per il vostro caso. Questa terapia causale può essere una soluzione interessante per voi nei seguenti casi:

• Se avete già provato diversi medicamenti per il trattamento della vostra allergia, senza ottenere alcun sollievo soddisfacente dei vostri sintomi allergici.

• Se sentite che la qualità della vostra vita è limitata a causa dei disturbi allergici nonostante l'assunzione di farmaci sintomatici.

Cosa contengono i preparati per la desensibilizzazione?

I preparati contengono ingredienti naturali, come ad es. gli allergeni naturali ottenuti direttamente dai pollini di betulla o di graminacee, ecc. Questi ingredienti vengono preparati in laboratorio e resi disponibili sotto forma di compresse o come soluzione iniettabile. La desensibilizzazione è un trattamento naturale che aiuta il vostro organismo a non percepire più come un pericolo gli allergeni che provocano la reazione allergica e, nel migliore dei casi, ad eliminare i disturbi provocati dall'allergia.

Non amo le iniezioni - posso comunque iniziare un trattamento di desensibilizzazione?

Sì! La desensibilizzazione è infatti disponibile in diverse forme di somministrazione, tra cui, oltre alle soluzioni iniettabili somministrate da un medico, anche le compresse che potrete assumere a casa. Il vostro medico esaminerà con voi qual è la forma di somministrazione più indicata per il vostro caso.

Birkenkätzchen

Posso decidere direttamente quale forma di somministrazione utilizzare?

Ni. Non completamente. Il vostro medico esaminerà con voi le forme di somministrazione disponibili per la desensibilizzazione, ma sarà lui a decidere assieme a voi qual è la più indicata per il vostro caso in base a diversi fattori, tra cui, ad es. il tipo di allergia, le malattie concomitanti, il vostro stile di vita e, nel migliore dei casi, le vostre preferenze. La desensibilizzazione in compresse è attualmente disponibile per le allergie ai pollini delle graminacee e degli alberi e agli acari della polvere, ma non, ad es., ai peli degli animali o al veleno di insetti.

 

Come posso sottopormi ad un trattamento di desensibilizzazione?

Questa terapia è prescritta da un medico. Se non l'avete già fatto, dovete fissare un appuntamento con il vostro medico o un allergologo ed esaminare assieme a lui se la desensibilizzazione è un'opzione indicata per il vostro caso.

Quando devo iniziare il trattamento di desensibilizzazione?

In caso di allergie stagionali, come l'allergia ai pollini di alberi o graminacee, di solito è consigliabile iniziare molto prima dell'inizio della stagione pollinica. Per ottenere il massimo beneficio dal trattamento già nella prossima primavera, è necessario partire con un certo anticipo. L'organismo ha infatti bisogno di tempo per sviluppare una tolleranza nei confronti degli allergeni responsabili dei sintomi allergici. È quindi consigliabile che consultiate subito il vostro medico. In questo modo sarete certi di avere instaurato una prima protezione in tempo per la prossima primavera. La desensibilizzazione nei confronti di allergie non stagionali, come ad es. quelle agli acari della polvere, può essere avviata in qualsiasi momento.

Kalender

Possono manifestarsi effetti collaterali?

Come tutti i medicamenti, anche il trattamento di desensibilizzazione può causare effetti collaterali, anche se non tutte le persone li manifestano.  Alcuni sono più comuni di altri: in caso di terapia in compresse, tali effetti collaterali includono gonfiore e prurito o pizzicore nel cavo orale, sulla lingua o anche nell'orecchio. In caso di desensibilizzazione tramite iniezioni possono ad es. manifestarsi arrossamenti o gonfiori nella sede della puntura. Possono inoltre verificarsi reazioni allergiche generalizzate con diversi gradi di gravità. Gli effetti collaterali si manifestano di solito dopo l'inizio della terapia, ma possono presentarsi anche nelle prime settimane o nei primi mesi di trattamento. Il vostro medico vi informerà sui possibili rischi legati al medicamento utilizzato e vi illustrerà i metodi migliori per affrontarli.

Quanto tempo è necessario per ottenere il primo effetto della desensibilizzazione?

Poiché questo tipo di terapia consiste in un allenamento continuo del vostro sistema immunitario, non dovete aspettarvi un effetto immediato. Iniziando il trattamento con largo anticipo rispetto alla stagione pollinica, l'effetto può manifestarsi anche prima che i primi pollini si diffondano di nuovo nell'aria. La maggior parte di coloro che soffrono di un'allergia ai pollini degli alberi o delle graminacee inizia la terapia antiallergica in autunno e osserva un miglioramento dei sintomi e una ridotta necessità di ricorrere a medicamenti sintomatici già nella prima stagione. La desensibilizzazione si estende per un periodo complessivo di tre anni, trascorsi i quali di solito è possibile terminare il trattamento.

Per quale motivo è necessario seguire il trattamento di desensibilizzazione per tre anni?

L'obiettivo della desensibilizzazione è "allenare" il vostro sistema immunitario a sviluppare una tolleranza nei confronti degli allergeni responsabili dei vostri sintomi allergici. Questo "allenamento", vale a dire la "riprogrammazione" così indotta del sistema immunitario, richiede un certo tempo. Per ottenere i migliori risultati è importante proseguire il trattamento per almeno tre anni.

Ultimo aggiornamento: 03/07/2020