Desensibilizzazione tramite iniezione

Trattate la vostra allergia con una desensibilizzazione!

Cosa accade nella desensibilizzazione tramite iniezione?

La classica forma di desensibilizzazione è quella effettuata con iniezioni, chiamata anche immunoterapia sottocutanea (SCIT). A differenza dei preparati sintomatici, la desensibilizzazione permette di trattare la causa dell'allergia.

Il medico inietta sotto la pelle l'allergene responsabile dell'allergia. La durata di un trattamento di desensibilizzazione dipende dal tempo necessario al sistema immunitario per abituarsi all'allergene, fino a quel momento percepito come dannoso. La terapia dura di solito da tre a cinque anni. All'inizio del trattamento la dose viene aumentata lentamente fino al raggiungimento della dose di mantenimento; in questa prima fase gli appuntamenti presso lo studio medico sono a cadenza settimanale, poi ogni quattro a otto settimane

Nel migliore dei casi, i sintomi dell'allergia si risolvono completamente durante il trattamento. Ulteriori vantaggi: oltre al significativo sollievo dell'allergia esistente, la desensibilizzazione può anche prevenire nuove allergie e contrastare lo sviluppo dell'asma. 

Facharztsuche

Ricerca di un medico specialista

Cercate un allergologo?

Desiderate curare la vostra allergia? Ecco dove trovare il medico più vicino a voi.

Maggiori informazioni
Allergietest online

Test allergico online

Soffrite di allergia?

Volete sapere subito se i vostri disturbi sono causati da un'allergia? In questo caso concedetevi un momento ed eseguite direttamente il test.

Maggiori informazioni

Quali altri vantaggi offre la desensibilizzazione tramite iniezione?

Un vantaggio del trattamento regolare delle allergie tramite iniezioni è il costante scambio di informazioni con il medico che, durante gli appuntamenti, può controllare la tollerabilità del preparato iniettato ed esaminare con il paziente i risultati della terapia ottenuti fino a quel momento.

D'altra parte, numerosi pazienti apprezzano il fatto di non dover più affrontare la loro allergia ogni giorno, ma soltanto ogni quattro a otto settimane, cioè unicamente il giorno dell'iniezione.

L'immunoterapia specifica tramite iniezioni è in genere ben tollerata. Raramente si osservano gravi effetti collaterali.

Vantaggi generali della desensibilizzazione

• Tratta la causa dell'allergia
• Induce una tolleranza naturale nei confronti degli allergeni
• Può prevenire lo sviluppo di nuove allergie
• Può impedire l'insorgenza di asma
• Riduce i sintomi dell'allergia in corso
• Riduce la necessità di ricorrere a medicamenti sintomatici
• Procura un effetto a lungo termine anche oltre la fase terapeutica.

Ulteriori vantaggi della desensibilizzazione tramite iniezione

  • Nessuna necessità di assunzione giornaliera della dose di allergeni
  • Monitoraggio continuo da parte del medico

 

Per quali allergie è indicata la desensibilizzazione?

La terapia di desensibilizzazione è indicata in caso di allergie di "tipo immediato" (allergie di tipo I). Ciò significa che questa terapia è in grado di trattare con buone probabilità di successo tutte le allergie in cui i sintomi compaiono entro pochi secondi o pochi minuti dall'esposizione ad un allergene.

 

La desensibilizzazione tramite iniezione è indicata per:

  • tutti i tipi di allergie ai pollini (raffreddore da fieno)
  • allergia agli acari della polvere
  • allergia ai peli degli animali
  • allergia al veleno di insetti (veleno di api e vespe)

Attualmente sono in corso ricerche anche su preparati per soggetti allergici agli alimenti o al lattice.

 

Quali sono le premesse di cui tenere conto in caso di desensibilizzazione tramite iniezione?

Prima di sottoporsi all'immunoterapia sottocutanea è necessario verificare che sussistano le premesse per l'esito positivo della desensibilizzazione. A tal fine occorre porsi le seguenti domande:

  • È stata formulata una diagnosi accurata?
  • Le iniezioni saranno sicuramente eseguite da un medico esperto in allergologia?
  • Si è disposti a proseguire la terapia per l'intera durata necessaria, pari a circa 3-5 anni, senza interruzioni?

Ulteriori domande che dovreste esaminare assieme al vostro medico:

Soffrite di

• malattie autoimmuni?
• una forma di immunodeficienza?
• asma grave?
• malattie cardiovascolari?
• tumori maligni?
• un'altra malattia cronica?

• State assumendo dei medicamenti? Se sì, quali?
• State pianificando una vacanza o un viaggio di lavoro piuttosto lungo?
• Partecipate a competizioni sportive?
• Prevedete di sottoporvi a vaccinazioni in tempi brevi?
• Aspettate un bambino o state pianificando una gravidanza nel prossimo futuro?

Come si svolge la desensibilizzazione tramite iniezione?

Nell'immunoterapia sottocutanea (SCIT), il medico inietta la soluzione contenente l'allergene sotto la pelle. Di solito l'iniezione viene eseguita sul retro della parte superiore del braccio. Nel periodo iniziale, la cosiddetta fase di aumento della dose, le iniezioni sono eseguite ogni settimana a concentrazioni progressivamente crescenti di allergeni. Una volta raggiunta la dose di mantenimento, inizia la fase 2 (fase di mantenimento) nella quale le iniezioni vanno eseguite soltanto ogni 4 a 8 settimane.

Poiché solo i medici con esperienza in allergologia possono eseguire la desensibilizzazione tramite iniezione, un allergologo è il referente giusto per questo trattamento. Se siete ancora alla ricerca di un allergologo, potete utilizzare la nostra ricerca di un medico specialista

Dovrete assolutamente rispettare gli appuntamenti fissati. Qualsiasi interruzione pregiudicherebbe il successo della terapia.

 

Quali sono gli effetti collaterali di una desensibilizzazione tramite iniezione?

Durante il trattamento possono verificarsi i seguenti effetti collaterali:

  • arrossamento o gonfiore nella sede dell'iniezione
  • prurito
  • stanchezza
  • nervosismo
  • mal di testa
  • difficoltà respiratorie o orticaria (rari)
  • molto raramente: nausea, problemi circolatori, shock anafilattico

Gli effetti collaterali sono di solito innocui e si risolvono rapidamente. Ciò nonostante è necessario rimanere in ambulatorio per 30 minuti dopo ogni iniezione qualora sia necessaria assistenza medica in caso di gravi effetti collaterali.

Ultimo aggiornamento: 28/06/2020