IN SVIZZERA IL 25% DELLA POPOLAZIONE SOFFRE DI DISTURBI DEL SONNO

Disturbi del sonno?

I disturbi del sonno in breve

Probleme bei Einschlafen Nachts städnig wach Morgens immer müde
Problemi ad addormentarvi? Sempre svegli di notte? Sempre stanchi al mattino?

 

Siete sempre stanchi? Avete problemi ad addormentarvi o non riuscite a dormire? Vi svegliate presto la mattina ma non vi sentite riposati? I vostri disturbi del sonno possono essere causati da un'allergia!

 

Allergietest online

Test allergico online

Soffrite di allergia?

Volete sapere subito se i vostri disturbi sono causati da un'allergia? In questo caso concedetevi un momento ed eseguite direttamente il test.

Maggiori informazioni
Facharztsuche

Ricerca di un medico specialista

Cercate un allergologo?

Desiderate curare la vostra allergia? Ecco dove trovare il medico più vicino a voi.

Maggiori informazioni

I rituali prima di coricarvi non hanno alcun effetto su di voi?

Un raffreddore di natura allergica può pregiudicare sensibilmente la qualità del sonno. Quasi una persona allergica su due che soffre di questo tipo di raffreddore si sveglia durante la notte. In questi casi, di solito non è di grande aiuto evitare certe attività prima di coricarsi, seguire rituali di addormentamento o tenere un diario del sonno se non viene identificata la vera causa del disturbo del sonno. In un sondaggio condotto a livello europeo, due terzi dei soggetti allergici intervistati hanno dichiarato di avere già apportato modifiche nella propria abitazione e, ad es., di avere utilizzato umidificatori o sostituito i mobili. Per circa il 30% di loro, tuttavia, queste misure non sono state in grado di ridurre i disturbi del sonno.

A prescindere dalla presenza di un disturbo del sonno, alcuni sintomi sono indicativi di allergia e ne giustificano il sospetto:

Molti di questi sintomi possono tuttavia manifestarsi anche in relazione ad altre malattie. Se i disturbi del sonno perdurano da tempo, dovreste considerare l'eventualità che la causa delle vostre notti insonni possa essere un'allergia. Eseguendo un test, l'allergologo può scoprire se siete allergici e quali sono gli allergeni responsabili della vostra allergia. Sarà possibile adottare misure efficaci per trattare l'allergia soltanto dopo avere individuato chiaramente la causa dei disturbi. 

 

Cosa può fare un allergologo in caso di disturbi del sonno?

Se vi sentite costantemente stanchi a causa dell'allergia o vi lamentate della mancanza di sonno, in molti casi potrete ottenere un notevole miglioramento esponendovi a un minor numero di allergeni durante il sonno.

In primo luogo l'allergologo eseguirà un test allergico per scoprire se e a quali sostanze il vostro sistema immunitario ha sviluppato una reazione allergica. Uno dei metodi diagnostici più diffusi è il prick test, che prevede l'introduzione di vari allergeni nella pelle e attraverso il quale il medico può individuare eventuali reazioni allergiche, come arrossamenti, prurito o pomfi. Esiste anche la possibilità, in alternativa o come integrazione, di eseguire un test ematico.

 

AAllergietest

Quali sono le opzioni di trattamento?

A seconda del risultato del test, l'allergologo vi fornirà diverse raccomandazioni per il trattamento e la prevenzione. A volte è sufficiente evitare il più possibile l'esposizione agli allergeni e alleviare i disturbi e i sintomi con medicamenti.

Nei soggetti allergici ai pollini, ad es., possono essere utili i seguenti consigli:

  • Non portare in camera da letto abiti potenzialmente contaminati da pollini. Prima di coricarsi, lavare i capelli o almeno spazzolarli
  • Tenere chiusa la finestra della camera da letto durante la notte.

Questa misura può aiutare ad alleviare o attenuare alcuni disturbi del sonno legati all'allergia. Inoltre, in caso di allergia ai pollini e agli acari polvere, è consigliabile evitare tappeti e rivestimenti analoghi per pavimenti, preferendo piuttosto pavimenti lisci e che possano essere puliti con acqua. Nella maggior parte dei casi, tuttavia, non è possibile evitare completamente gli allergeni. Per prevenire un ulteriore peggioramento dell'allergia nel corso degli anni e allo stesso tempo trattare la causa dei vostri disturbi, l'allergologo verificherà anche se, nel vostro caso, può essere indicata una desensibilizzazione. In molti soggetti allergici questo trattamento è in grado di ridurre sensibilmente i sintomi, se non addirittura di eliminarli nel lungo termine.

 

Quali sono i disturbi che indicano la presenza di un'allergia?

Problemi ad addormentarvi?

I possibili disturbi che possono indicare un disturbo del sonno legato all'allergia sono soprattutto:

  • Secrezione nasale
  • Gonfiore della mucosa del naso e della gola
  • Mal di gola
  • Starnuti frequenti

Anche bruciore agli occhi e/o lacrimazione sono disturbi che causano problemi già al momento di addormentarsi.

 

Sempre svegli di notte?

Secrezioni nasali, mal di gola o naso chiuso possono causare continue interruzioni del sonno. Svegliarsi costantemente può significare non raggiungere mai la fase di sonno profondo. E, il mattino successivo, vi sentirete esausti e per niente riposati.

 

Sempre stanchi al mattino?

Non tutti i disturbi del sonno sono causati da un'allergia ma, al contrario, chi soffre di allergia spesso ha problemi di sonno e la qualità del sonno è spesso insoddisfacente. La stanchezza costante pregiudica il rendimento durante il giorno, sul lavoro o a scuola, e può compromettere sensibilmente la qualità di vita in generale. Un'allergia può anche essere correlata a sgradevoli manifestazioni cutanee, tra cui ad esempio

  • prurito
  • arrossamento cutaneo
  • formazione di piccoli pomfi

Ultimo aggiornamento: 30/06/2020